giovedì 2 ottobre 2008

P.A.: ZINGARETTI, SOLIDARIETA' A LAVORATORI PRECARI

(ASCA) - Roma, 2 ott - ''Sono qui perche' quanto sta avvenendo e' davvero assurdo. Questa crisi coinvolge particolarmente Roma, i luoghi della ricerca e dell'innovazione che rappresentano un valore aggiunto per la nostra economia''. Lo ha dichiarato il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, che questa mattina ha portato la solidarieta' alla manifestazione dei lavoratori precari che si e' svolta al centro di Roma.
''Non si puo' - ha aggiunto Zingaretti - con un emendamento di poche righe, rimangiarsi impegni assunti e che avevano coinvolto migliaia di professionisti. E' inaccettabile far ripiombare nel caos e nell'insicurezza lavoratori e lavoratrici che rappresentano una straordinaria risorsa per il paese''.

1 commento:

Comunicazione ha detto...

"Siamo stanchi, da sei anni veniamo pagati di meno e senza un futuro professionale e previdenziale...
Presidente Zingaretti faccia qualcosa di sinistra! Porti solidarietà al Suo precariato prima di darla a quello degli altri! Da oltre sei anni lavoriamo come supporto operativo ai dipendenti della Provincia di Roma, ma in realtà svolgiamo le stesse funzioni dei dipendenti provinciali, anche se veniamo pagati di meno. Viene, quindi, da chiedersi se i Fondi comunitari utilizzati per pagare i nostri stipendi vengano imputati alle corrispondenti voci di bilancio.
Ad esempio gli sportelli C.S.I. (Centri Servizi per l’Immigrazione) non è chiaro a quale Servizio facciano capo. Come supporto operativo devono pure dipendere da qualche Servizio della Provincia, altrimenti se sono un Servizio a sé stante non sono più da considerare come supporto operativo. In realtà, sappiamo benissimo che, facendo i CSI Orientamento e Informazione (vedi Legge n. 150 del 2000) fanno capo all’U.R.P.. Dunque, il F.S.E. va a finanziare una voce di bilancio per gli stipendi del personale della Provincia?
Il personale esterno impiegato negli Uffici provinciali, non rappresenta, verosimilmente, oltre il 50% dell’intero personale?
Qualora, si dicesse, come da più parti si è sentito dire: mancano i fondi per stabilizzare i Lavoratori Esterni, si deve osservare, a quel punto, che gli stipendi dei Dirigenti superano in media di oltre 100.000 euro all’anno. Basterebbe diminuire di qualche decina di migliaia di euro questi ed altri stipendi non pubblicati per ritagliare altre voci di bilancio proprie della Provincia di Roma, per pagare e stabilizzare il personale precario, senza utilizzare il F.S.E. per coprire voci di bilancio, rendendo in modo permanente esterni e discriminati i lavoratori in questione. Auguri per un 2010 più rispettoso della legge e senza discriminazione"

approfondimento:
http://entilocali.rdbcub.it/fileadmin/archivio/entilocali/20080521_rm_prov_boll_5_II_apr_2008.doc.

Ricerca personalizzata